flussoGrazie alla flussimetria è possibile valutare il passaggio di sangue dalla placenta al feto.  Alterazioni di questi flussi possono portare ad una ritardata crescite fetale o, in casi estremi, a morte fetale intrauterina. E’possibile, inoltre, valutare il flusso di sangue materno verso l’utero, studiando dei rami delle arterie uterine. Per quanto concerne invece lo studio del feto, è possibile valutare i distretti vascolari e il flusso ematico a livello cardiaco. Costituisce quindi un valido ausilio durante ecocardiografia ed è fondamentale nei casi di sofferenza fetale o di ritardo di crescita intrauterino.

Info-line
Info-line
Sezioni
Gallery
12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1